Background Color:
 
Background Pattern:
Reset

LIONISMO


L = Liberty
I = Intelligence
O = Our
N = Nation’s
S = Safety

Chi sono i lions

I Lions sono uomini e donne liberi, associati volontariamente in Clubs presenti in 198 Nazioni, rispettosi della dignità umana con propensione al servizio e con alto senso della solidarietà, comprensione, amicizia, impegno, libertà Agiscono attivamente sul territorio, attraverso i Clubs, nell’ambito degli scopi di promuovere i principi di buon governo e prendere attivo interesse al bene civico, culturale, sociale della comunità.
IL Lions Club Internazionale con 93 anni di storia rappresenta la più estesa e la più grande organizzazione di servizio umanitario del mondo e testimonia il suo impegno mediante il motto “ We Serve “ ( Noi Serviamo ) nella universalità dell’azione e del pensiero. Il servizio, la solidarietà e la cooperazione costituiscono la ragione d’essere dell’Associazione Internazionale, principi che possono essere indirizzati:
  • Alle persone attraverso un’azione diretta di tipo umanitaria o sociale
  • Alle strutture istituzionali e/o organizzazioni umanitarie mediante un’azione di intervento, di stimolo o di supporto
Nell’immediato dopoguerra l’Associazione assunse tanta importanza, per il suo servizio umanitario, da essere nominata membro consultivo permanente del Consiglio Economico e Sociale dell’ONU e successivamente anche del Consiglio d’Europa L’associazione internazionale dei Lions Club, inoltre, rappresenta l’espressione più significativa come dimensione, come volume di attività dell’associazionismo di servizio polifunzionale. I principi essenziali dell’associazione, fin dalla sua nascita avvenuta nel 1917, sono l’apoliticità e l’aconfessionalità che rendono possibile l’adesione ai club a chiunque ne condivida gli ideali. Fedele ai principi di concretezza che la contraddistingue, l’associazione progetta e organizza aiuti e programmi di azione a livello locale, nazionale, internazionale, volti a far fronte a necessità contingenti e , dove occorra, ad impegnarsi in interventi di ampie dimensioni miranti ad operare dove l’emergenza richieda la congiunzione dei programmi e la sinergia delle risorse

La struttura organizzativa è costituita in:

- Clubs
- Zone
- Circoscrizioni
- Distretti
- Multidistretti
- Presidente Internazionale

Associati:

- 1.322.000 Lions nel Mondo
- 45.000 Clubs operanti in 202 Paesi
- 273.000 Lions In Europa
- 50.300 “ In Italia ( Multidistretto )

Organizzazioni Internazionali con Rappresentanti Lions:

- Ecosoc New York
- O.N.U. New York -Vienna - Ginevra
- Unesco Francia
- Unicef Ginevra - New York - Nairobi
- Fao Roma
- World Health Organization ( Organizzazione Mondiale Sanità.)
- Council of Europe
- W.F.P. ( World Food Program )

Principali Organismi non Governativi ( indagine Financial Times, luglio 2007 )

1. Lions Club International
2. Environmental Defence
3. W.R.I.
4. Techno Serve
5. Rotary International
6. G.B.C. HIV/AIDS
7. Conservation International
8. W.W.F.
9. Care
10. Greenpeace

A - Campagna Sight First

Nella Convention di Hong Kong è stato istituito, dall’anno sociale 2005/2006 il Services Internazionale triennale Sight First II con l’obiettivo di devolvere 150.000.000,00 Dollari $ per la cura e la lotta alle nuove ed emergenti malattie della vista nei Paesi più bisognosi. Inoltre, è stato stabilito un ulteriore finanziamento di $ 50.000.000,00 a favore della ricerca, della riabilitazione e dell’educazione delle persone non vedenti. La valenza di tale rinnovato impegno è significata dai risultati straordinari ottenuti con la precedente campagna Sight First I: Tale ambizioso programma della L.C.I.F. ( Lions Club International Foundation ) si prefiggeva di ridurre in modo considerevole la cecità, curando e intervenendo sulle patologie dell’occhio quali, cataratta, tracoma, cecità da fiume, degenerazione maculare, malattie legate al diabete, cecità infantile etc. Infatti, a seguito della massiccia adesione dei Lions al progetto del Sight First I sono stati conseguiti i seguenti risultati, che pochi avrebbero immaginato realizzabili:
  • 20 milioni di persone sono state salvate dalla cecità
  • 4,6 milioni di pazienti hanno riacquistato la vista grazie agli interventi di cataratta
  • 160 milioni di $ destinati a finanziare 690 progetti oftalmici in 88 Paesi
  • 60 milioni di persone curate per combattere la cecità da fiume
  • 258 reparti oculistici di ospedali, costruiti e/o ampliati nei Paesi più bisognosi
  • 30 centri oculistici pediatrici realizzati in collaborazione con l’Organizzazione
Mondiale della Sanità ( O.M.S. )
  • 83.000 oftalmologi, infermieri specializzati, professionisti delle cure oculistiche sono stati sottoposti ad un’apposta formazione professionale
  • 314 centri oculistici attrezzati con apparecchiature più moderne
  • 92 strutture in cui è stata svolta la formazione del personale dirigente.

B - Energia – Ambiente – Sviluppo

Terremoti, alluvioni, desertificazione, deforestazione, effetto serra, inquinamento ambientale.

I Lions Club, a livello locale, nazionale ed internazionale, sono impegnati da sempre nella trattazione, divulgazione e prevenzione dei problemi connessi all'emergenza dell'ecosistema.

Vengono segnatamente organizzati, con il coinvolgimento delle Istituzioni preposte, convegni, seminari, per sensibilizzare e suscitare nella collettività una coscienza ecologica tesa a promuovere comportamenti ed iniziative di prevenzione ( come noto, molte di queste calamità sono causate dall'incuria dell'uomo) A titolo di esempio si citano di seguito:
  • emergenza rifiuti
Sono stati Organizzati convegni con l’adesione delle Istituzioni, Associazioni ed Operatori di categoria volti a divulgare e sensibilizzare la cittadinanza sull’enorme problema generato dal crescente trend nella produzione dei rifiuti da parte della collettività. Tali convegni hanno trattato anche la possibilità di come trasformare una parte dell’imponente massa dei rifiuti in una potenziale risorsa energetica fruibile e vantaggiosa ( sulla base della tecnologia dei termovalorizzatori, biomasse e lo stato dell’arte conseguito in materia )
  • L’ambiente e la ricerca di energie alternative
Sono state attuate dai Lions Club, nel territorio di competenza, numerose conferenze tese all’accrescimento della cognizione sull’attuale e complesso tema energetico. Autorevole ed innovativo è stato il convegno organizzato dal Comitato Distrettuale per la trattazione del Tema di Studio Nazionale dell’Anno Lionistico 2008/2009 “ l’Ambiente e la Ricerca di Energie Alternative “. In tale convegno, oltre all’apprezzamento da parte dei rappresentanti delle Istituzioni preposte, è stato incoraggiante constatare la semplicità con cui è stata esposta una realistica ricerca sulle fonti energetiche alternative che non è solo teorica, ma avanzata e promettente.
  • Sviluppo<
L’Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha stabilito che l’istruzione è un diritto fondamentale dei bambini e rappresenta uno degli otto obiettivi di sviluppo del millennio. In aderenza a questa delibera i Lions del Multidistretto Italia hanno attivato un Service che prevede la costruzione di 40 nuovi complessi scolastici nelle regioni più remote e disagiate del Burkina Faso. Attualmente in questo povero paese soltanto 9 bambine e 29 bambini su cento frequentano la scuola primaria. Tale progetto sarà realizzato con la collaborazione logistica dei 14 Lions Club locali e con l’approvazione ottenuta dal Ministero dell’Istruzione e Alfabetizzazione.

Progetti inseriti nella lista accettata dalle Nazioni Unite, con monitoraggio sulla loro attuazione

  • Riduzione della povertà nelle aree più svantaggiate del Pianeta
  • Promozione di modelli sostenibili di produzione e consumo
- Conservazione e gestione delle risorse naturali e della biodiversità - Promozione delle energie rinnovabili e dell’efficienza energetica - Purificazione delle acque e gestione intergrata ed oculata del ciclo idrico - Protezione ed estensione delle foreste - Governance di un sistema globalizzato - Promozione e prevenzione della salute - Sviluppo sostenibile nell’Africa e nelle aree più remote del Pianeta - Trasferimento ai paesi in via di sviluppo di competenza e tecnologie innovative per consolidare le capacità di gestione e governo delle risorse - Supporto alla realizzazione di modelli di commercio compatibili con le - Convenzione e i Protocolli Internazionali

C - Servizio cani guida

Nasce nel 1959 con decreto del Presidente della Repubblica, nel 1986 riceve il riconoscimento di Ente Morale. Ogni anno circa 50 cani sono assegnati, dopo una accurata preparazione ed addestramento, ad altrettanti non vedenti. La selezione e l’addestramento dei cani richiede tempo, competenza, pazienza, investimento, ma i Lions italiani sostengono con generosità questa tangibile opera umanitaria

D - Raccolta occhiali usati

Raccogliere occhiali usati è un service condiviso da centinaia di migliaia di Lions in tutto il mondo. E’ una iniziativa che ha come slogan “a te non servono più, ma possono aiutare qualcuno a riacquistare la vista”. Gli occhiali, debitamente selezionati, revisionati e catalogati, sono inviati nelle varie comunità dove persone bisognose non sono in grado di acquistarli e possono così ritornare a leggere, studiare, lavorare e … semplicemente a vivere

E - Libro Parlato

Tale service dei Lions offre a tutti i non vedenti italiani la possibilità di ricevere gratuitamente la registrazione della lettura, svolta da volontari a livello professionale, di opere italiane e straniere di narrativa e saggistica, di letteratura, di poesia, di teatro, storia, musica, attualità, informazione scientifica etc.. Sono già 7 mila i titoli incisi e ogni anno il catalogo è aggiornato con oltre 300 nuove registrazioni. Il libro parlato serve annualmente 4 mila utenti. Ai giovani, ai dislessici delle scuole superiori e delle università italiane è dedicata una particolare sezione. Vengono, inoltre, realizzati corsi di informatica per disabili della vista

F - Associazione italiana Lions per il Diabete ( A.I.L.D. )

Attraverso questa struttura il Multidistretto Lions italiano affronta una delle sue battaglie di civiltà contro il diabete mellito, piaga sempre più invasiva, sia nei paesi industrializzati che in quelli in via di sviluppo. E’ stato finanziato un centro specialistico a Perugia per incrementare la ricerca medico scientifica tesa a debellare questa malattia degenerativa. Sono, inoltre, elargite borse di studio e soprattutto è stata promossa una grande campagna di sensibilizzazione dell’opinione pubblica mirata alla prevenzione.

G - Lions Quest

Questo progetto pone l’attenzione alle devianze adolescenziali e perseguendo l’obiettivo del rafforzamento della personalità, della conoscenza di se, la capacità di compiere scelte autonome e consapevoli. Attraverso il Lions Quest sono stati finalizzati interventi in circa 44 Paesi per la formazione di 500.000 insegnanti con il coinvolgimento di oltre 20 milioni di giovani. I Lions del Multidistretto italiano dal 1992 ad oggi hanno organizzato 360 corsi nella Scuola Media inferiore, mirati alla formazione specifica di circa 10.000 docenti. Il progetto non dimentica i genitori che sono coinvolti, in seguito, assieme ai ragazzi per seguire e condividere l’attuazione.

H - Un poster per la pace

Dal 1988 è un concorso internazionale che i Lions Club possono sponsorizzare nelle proprie comunità a favore dei ragazzi di 11, 12 o 13 anni, che frequentano le scuole o associazioni giovanili. Il tema specifico varia di anno in anno e incoraggia i giovani studenti ad esprimere i loro sentimenti inerenti la pace in modo creativo e visivo. Così facendo si favorisce la sensibilizzazione delle giovani generazioni alla necessità della indulgenza e della concordia.

I - Scambi giovanili

E’ una attività finalizzata a procurare ai giovani di tutto il mondo l’opportunità di trascorrere un periodo presso una famiglia, prevalentemente di soci Lions, o nei “Campi Internazionali della Gioventù “ di un paese straniero al fine di favorire la conoscenza fra i giovani provenienti da tutto il mondo. Oltre 300 ragazzi italiani ogni anno si recano all’estero ed altrettanti giungono in Italia ; tutti accomunati, al loro ritorno, da un patrimonio acquisito e condiviso: il rispetto della identità, della fede, delle tradizioni, della cultura, che in ogni nazione sono presenti. Il programma Lions dei Campi Internazionali della Gioventù ha avuto inizio nel 1974 con gli obiettivi di:
  • Favorire i contatti interculturali tra i giovani
  • Consentire lo scambio di ideali e culture
  • Promuovere la comprensione e la buona volontà a livello internazionale per il raggiungimento della pace
  • Sviluppare il potenziale di leadership nei giovani meritevoli
  • Incoraggiare nei giovani il rispetto delle idee altrui

L - L.E.O. ( Leadership – Experience – Opportunity )

E’ un progetto che riunisce I giovani da 14 ai 28 anni, associate nei “Clubs Leo” sponsorizzati dai Lions, con la finalità di dare loro l’opportunità di contribuire individualmente e collettivamente allo sviluppo della società quali membri responsabili della comunità locale, nazionale e internazionale. I giovani Leo affinano, attraverso il servizio alla comunità, le doti di Leadership e contribuiscono con la loro energia ed entusiasmo a promuovere la comprensione internazionale.

M - Progetto contro la sordità ( L.A.H.A.P. )

La sordità continua ad isolare progressivamente le persone dal contesto sociale. Helen Keller diceva che i ciechi perdono il contatto con le cose , ma i sordi perdono il contatto con le persone. I Lions hanno realizzato, in risposta al problema della sordità, una protesi denominata “ Lionsear” destinata ai più bisognosi e parallelamente sono impegnati, stimolati sin dal 1925 da Helen Keller, ad aiutare la ricerca e fornire assistenza alle persone menomate nell’udito. Oggi vengono devoluti 5 milioni di dollari all’anno e circa 180.000 ore in services legati all’udito

N - Young First ( A.I.D.D. )

L’Associazione Italiana contro la diffusione della droga è la struttura Lionistica che per le sue caratteristiche interpreta in modo concreto e costruttivo la sua attività. Dal 1977 i Lions hanno svolto attività ed azioni mirate alle esigenze e ai cambiamenti del mondo dei giovani, tenendo conto delle realtà sociali locali, nazionali e delle indicazioni diramate dall’O.M.S. ( Organizzazione Mondiale Sanità ). Nell’attuazione delle sue finalità L’A.I.D.D. ha dovuto prendere in considerazione quindi:
  • Le trasformazioni verificatosi nella “struttura famiglia”
  • Conseguente evoluzione dei sistemi educativi
  • Diversa valutazione e/o interpretazione dei valori e regole che costituiscono i punti di riferimento della società in continua evoluzione

O - So.San ( Organizzazione Lions per la Solidarietà Sanitaria )

Questo organismo del multidistretto italiano coordina e stimola l’attività di medici professionisti, circa 200, per portare solidarietà nei Paesi più poveri e verso i diseredati bisognosi di assistenza sanitaria. Dalla sua nascita, nel 2003, sono stati messi in atto:
  • Numerose missioni di medici volontari in Tanzania - Camerun – Brasile – Malawi – Saharawi – Afganistan – Etiopia- Albania- India
  • Una struttura sanitaria operativa a Durazzo in Albania
  • La ristrutturazione di sale operatorie di un importante ospedale regionale in Tanzania
  • La ristrutturazione di sale operatorie nell’ospedale di Cochin in India.
La richiesta e la frequenza degli interventi è in continua crescita, in molti casi i pazienti più gravi sono stati portati in Italia e sottoposti ad importanti interventi chirurgici.

P - Emergenze Umanitarie

L’associazione dei Lions Club, a livello nazionale ed internazionale, è sempre intervenuta tempestivamente per soccorrere le vittime di flagelli e catastrofi naturali. Ci citano, a titolo di esempio, alcuni interventi attuati dai Lions per le calamità più recenti :
  • Elargiti 13 milioni di dollari, oltre ai 2,5 milioni di $ donati entro pochi giorni dal disastro per far fronte all’emergenza, per il maremoto del sud dell’Asia
  • Costruite, in collaborazione con i Lions dell’Indonesia 245 case per i sopravvissuti nella zona di Banda Aceh ed altre abitazioni nelle altre province devastate di Lancok – Aceh.
  • Costruite 300 case in cinque diverse località dello Sri Lanka .
Tale progetto è stato riconosciuto come il più tempestivo intervento fruibile dalle popolazioni colpite dal maremoto
  • Costruite 200 case in due villaggi su due isole della Tailandia
  • Investiti in India 1,25 milioni di $ per la costruzione di case, centri di riabilitazione per la comunità, impianti di acqua potabile, centri di primo soccorso, scuole ed un orfanotrofio.
  • Stanziati 200.000,00 dollari a sostegno della popolazione colpita dall’uragano Katrina in Louisiana, Mississippi, Alabama e Florida; concentrando i soccorsi su tre aree di intervento:
- rifornire i ricoveri con beni di prima necessità, abiti e attrezzature varie - offrire servizi di carattere sanitario - andare incontro alle necessità dei campi e delle strutture che ospitavano le vittime del disastro.

Q - Cultura - Tradizioni

I Lions, consapevoli che le opere d’arte e le tradizioni culturali costituiscono un patrimonio rilevante e caratterizzante della società, hanno perseguito ed attuato molteplici iniziative nel corso degli anni. Il restauro dei tesori dell’arte e della tradizione culturale è stato opportunamente integrato dalla informazione sul significato e sul valore delle opere consegnate nel corso dei secoli per promuovere anche la conoscenza della propria identità Le azioni più significative sono state:
  • finanziare idonei restauri per preservare innumerevoli opere e documenti antichi ( “ Ama di più la tua città “ è stato un service del Multidistretto Italia per ben tre anni. )
  • stimolare la comprensione del patrimonio artistico per favorire l’analisi, la riflessione, il confronto delle idee, la ricerca delle radici, ( esempio, il services del Lions Club Reggio Emilia Host che ha preservato la prima bandiera italiana nel Museo del Tricolore )

R - Attività di servizio più significative e recenti realizzate dai Lions Club del Distretto 108TB

( Bologna - Ferrara - Modena - Reggio Emilia - Parma - La Spezia )

  • Services inerenti ai problemi relativi alla salute e al disagio di tutte le forme di handicap
  • Attività ed assistenza a favore degli anziani colpiti dal Parkinson, Alzheimer e dei pazienti con neoplasie gravi, in collaborazione con le Istituzionipubbliche preposte
  • Services per finanziare la ricerca su alcune malattie genetiche rare
  • Services specifici per aiutare gli stomizzati, adulti e bambini, di tutto il mondo a ritrovare una qualità di vita accettabile
  • Services finalizzati alla donazione sia di apparecchiature diagnostiche agli ospedali – T.A.C. – R.M. etc. sia di ambulanze e/o auto mediche attrezzate
  • Attenzione all’ambiente ( trattazione del tema specifico “sorella acqua” )
  • Services volti alla salvaguardia del patrimonio artistico e culturale del territorio
  • Services per la costruzione chiavi in mano di un acquedotto nel Madagascar
  • Service quinquennale per finanziare progetti di scuole rurali in Sudan e Mozambico volti all’istruzione primaria dei bambini residenti che non avrebbero alcun altra possibilità di alfabetizzazione


Scritto da Leonardo Di Brita